Print bookPrint book

Ricerca e progettazione

Site: Piattaforma ISSR
Course: Piattaforma ISSR
Book: Ricerca e progettazione
Printed by:
Date: Sunday, 17 November 2019, 6:43 AM

1. Descrizione

Le attività del dipartimento di Ricerca e Progettazione sono iniziate informalmente nel 2009 e si sono formalizzate nel 2014 con lo scopo di mantenere l’aggiornamento delle attività promosse dall’ISSR e di avere un dipartimento di riferimento per la gestione di progetti nazionali e internazionali con un taglio fortemente innovativo per il mondo della sordità.

Le attività di Ricerca riguardano prevalentemente le abilità linguistiche dei sordi e lo studio della lingua dei segni, ma anche la situazione sociale e culturale dei sordi in Italia.

Le attività di Progettazione riguardano sia progetti promossi dall’ISSR sulla base di attività condotte al suo interno sia proposte provenienti da soggetti esterni che abbiano idee da proporre e vogliano collaborare con noi. La costruzione di reti di collaborazione e la diffusione dei risultati ottenuti dalle attività del dipartimento contribuiscono all’arricchimento delle conoscenze sulla sordità e sulle lingue dei segni.

Il dipartimento accoglie tesisti e tirocinanti che volessero approfondire le proprie conoscenze e abilità lavorando in un ambiente multilingue, multimodale e ispirato da principi di integrazione.

2. Ricerca

* La didattica della lingua dei segni secondo il QCER (a cura di Maria T. De Monte) Lo studio di come adattare il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue alla didattica della lingua dei segni è partito nel 2011, con il progetto SignLEF. Da allora, abbiamo definito gli indicatori QCER per la LIS e avviato un profondo lavoro di revisione del metodo didattico da applicare per una didattica della LIS che abbia un respiro maggiormente Europeo. Questo lavoro viene affrontato nel laboratorio interdipartimentale QCERLIS (link alla pagina del laboratorio). * Il bilinguismo bimodale dei sordi adulti (a cura di Maria T. De Monte) L’interesse per questo argomento è partito nel 2009 con la partecipazione dell’ISSR al progetto FIRB-VISEL, coordinato dal gruppo di Ricerca dell’ISTC-CNR nella persona di Elena Pizzuto. Da allora, lo studio delle competenze in italiano scritto dei sordi adulti è stato oggetto di approfondimento nel dottorato promosso dall’ex dipartimento di linguistica dell’Università di Roma Tre (nella persona di Franca Orletti) e l’Istituto Statale per Sordi di Roma (2011-2014). Il lavoro dottorale ha riguardato le influenze linguistiche della LIS sull’italiano scritto online di sordi adulti (a cura di M.T. De Monte) e l’atteggiamento linguistico dei sordi verso l’apprendimento dell’italiano (a cura di K.M. Groves). Il lavoro sull’apprendimento di lingue straniere da parte dei sordi è un’eredità raccolta da Giuseppe Nuccetelli, coinvolto nei progetti DEAL (link alla pagina del progetto) e DEAL-TOI (link alla pagina del progetto), in cui ha sperimentato le modalità di insegnamento di una lingua straniera usando piattaforme di apprendimento a distanza e il supporto della LIS. * La didattica dell’italiano a persone sorde straniere adulte (a cura di Maria T. De Monte) Il lavoro sugli stranieri sordi è stata una conseguenza dell’aumento di richieste di servizio e consulenza ricevute dall’ISSR a partire dal 2013. Grazie alla collaborazione diretta di associazioni operanti con gli stranieri sul territorio, tra cui Associazione Passaparola Italia e Programma Integra, abbiamo approfondito la conoscenza delle esigenze linguistiche – e non solo – di questo gruppo di persone e approntato alcune prime soluzioni per affrontarne la formazione e stiamo continuando a costruire conoscenza in maniera trasversale a diverse discipline.
* La famiglia con casi di sordità (a cura del prof. Ivano Spano)

Ricerca Linguistica e Glottodidattica

Ricerca sociologica

Laboratorio QCER-LIS

Altre attività


3. Progetti

Dal 2006 l’Istituto Statale Sordi di Roma (ISSR) partecipa, come promotore e partner, a progetti che hanno l’obiettivo di integrare le conoscenze attualmente esistenti nel campo della sordità in prodotti ad alto contenuto di innovazione.

I progetti di interesse dell’ISSR riguardano il miglioramento delle metodologie di didattica della lingua dei segni, lo sviluppo delle competenze di giovani e adulti sordi attraverso percorsi formativi online o in aula, la creazione sul territorio di reti integrate di ricerca e servizio specializzato.

La maggior parte dei progetti sviluppati dall’ISSR partono dall’esperienza quotidiana del personale ISSR con l’utenza, fatta di persone sorde e udenti che si interfacciano con numerose problematiche di tipo sociale, linguistico, formativo, normativo e assistenziale.

A partire dal 2014, l’ISSR si rende promotore di progetti presentati da singoli professionisti in cerca di un sostegno istituzionale o istituzioni che abbiano bisogno di un partner specializzato nel settore sordità.

Nazionali

Internazionali

Fondi propri

Altre attività

3.1. Internazionali

Signed Safety at Work (2018-2021) - 2018-1-UK01-KA202-048037

Il progetto “Signed Safety at Work” (SSaW), co-finanziato dall’Unione Europea e inquadrato all’interno del programma Erasmus +, punta a favorire la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro di persone sorde e/o udenti straniere. Partito a novembre 2018, durerà complessivamente 30 mesi, prevede la costruzione di un vocabolario in segni (lingua dei Segni Internazionale – IS e lingua dei segni italiana - LIS) comprensivo di circa 200 termini essenziali sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Il partner capofila, l’Università di Wolverhampton (Regno Unito), conta la collaborazione di 6 partners fra i quali anche l’Italia. Nel dettaglio gli attori coinvolti, oltre all’Istituto Statale Sordi Roma (ISSR), sono: l’Universitaet Klagenfurt (Austria); Searchlighter Services Ltd- Bistrol (Regno Unito); Bellyfeel Media Limited- Salford (Regno Unito); Asociacion Empresarial de investigacion Centro Tecnolgico del Muebley la madera de la region de Murcia (CETEM)- Yecla (Spagna); Vyzkumny ustav bezpecnosti prace, v.v.i- Pragu (Repubblica Ceca). L’obiettivo del partenariato, sovrapponibile con quello del progetto stesso, è facilitare la comunicazione durante le emergenze sui posti di lavoro caratterizzati dalla presenza di forti rumori e/o che impiegano persone sorde o udenti straniere. L’uso di una lingua mimico-gestuale che sia comprensibile a prescindere dalla provenienza della persona e utilizzabile in ambienti di lavoro rumorosi come quello del cantiere o dell’industria manifatturiera dovrebbe favorire la comprensione reciproca in caso di emergenza. Nello specifico l’ISSR sta lavorando allo sviluppo del vocabolario “Health & Safety sign vocabulary”, attraverso la collaborazione con personale specializzato in accessibilità, emergenza e primo soccorso. Per l’ISSR, il gruppo di lavoro conta 7 persone, di cui 5 sordi: Luca Rotondi e Marta Zuddas (Ass. Emergenza Sordi), Gabriele Gianfreda, Manuel Muzzurru, Mirko di Marco e Jeric Pisec, oltre alle coordinatrici Maria T. De Monte e Paola Gregori. Il prodotto risulta conforme alla direttiva Europea 89/391 sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Le fasi successive del progetto prevedono la pubblicazione di uno strumento e-learning finalizzato alla formazione del personale interessato, obiettivo specifico di cui si occuperà il partner austriaco. Referenti del progetto: dott.ssa Maria T. De Monte (ISSR - project manager), Paola Gregori, ASPP (Addetta ai Servizi di Prevenzione e Protezione)

4. Partner e collaborazioni

.

Partner

Università

Enti di ricerca

Scuole

Associazioni

Collaborazioni

Alcuni tra i progetti più prestigiosi portati avanti dall’ISSR sono il frutto di collaborazioni tecniche e/o scientifiche con istituzioni pubbliche e private, enti di ricerca e associazioni che operano con noi. In questa pagina elenchiamo alcune delle collaborazioni più importanti promosse e mantenute dal dipartimento ricerca e progettazione.

Se vuoi proporre l’ISSR come tuo partner, scrivi a progettazione@issr.it per prendere un appuntamento, conoscere meglio le nostre attività e trovare il referente giusto per la tua idea.

 

Alcune tra le collaborazioni attualmente attive sono:

* Università di San Paolo, Brasile, Dipartimento di Linguistica.

Accordo di collaborazione e scambio di personale, idee e attività per la crescita scientifica e tecnica delle istituzioni in oggetto.

* Università di Roma Tre, Italia, Dipartimento di Linguistica (accordo scaduto nel 2015)

* Cooperativa Programma Integra

* Associazione Passaparola Italia

 

Tra i progetti partiti da suggerimenti individuali:

* Progetto Sign Guides (linkare alla pagina del progetto come sopra)


Altre attività


5. Tirocini e stage

Il dipartimento Ricerca e Progettazione è aperto ad accogliere chiunque abbia interesse a sviluppare un’esperienza professionale nelle aree di competenza del dipartimento.

L’area ricerca è aperta a colleghi studiosi e studenti laureandi o dottorandi in discipline affini alla lingua dei segni e alla didattica delle lingue parlate che avessero bisogno di un confronto per lo sviluppo delle proprie ricerche. Se sei interessato a un periodo di affiancamento nell’area ricerca o hai bisogno di una consulenza per una tesi sugli argomenti da noi trattati, scrivi a ricerca@issr.it.

Il tirocinio/stage in progettazione permette di sviluppare le competenze, di base e specialistiche, per la partecipazione a bandi promossi da enti pubblici e privati, nazionali o internazionali. Se hai voglia di mettere alla prova le tue idee e le tue abilità di scrittura e pianificazione di un progetto, scrivi a progettazione@issr.it.

Per entrambi i profili è preferibile una conoscenza adeguata della LIS e/o della lingua inglese parlata e scritta.

Programmi di formazione a cui abbiamo aderito:

Torno subito

I nostri tirocinanti:

Area Ricerca

– Antonio Di Marco: docente LIS, laureando in Scienze dell’Educazione all’Università “Sapienza” di Roma.

            Argomento: problemi di trasposizione dalla LIS all’italiano e viceversa.

            Periodo:

            Tutor: Maria T. De Monte

Area Progettazione

– Claudia Russo: presidente dell’associazione Passaparola Italia, docente di italiano L2 qualificata CELI.

            Argomento: progettazione di corsi di italiano per sordi stranieri

            Periodo:

            Tutor: Maria T. De Monte

– Pietro La Iosa: tirocinante presso Università Popolare Integrata per Sordi (UNILIS) (link a pagina UNILIS) e ospitato presso l’ISSR.

            Argomento: teoria della progettazione per il sociale, individuazione e selezione di bandi,           bilanciamento del budget di un progetto, segreteria generica.

            Periodo: 1/12/2015 – 1/12/2016

            Tutor: prof. Ivano Spano

Altre attività

6. Divulgazioni scientifiche

.

Altre attività